AddToAny

sabato 6 maggio 2017

Stupro di Bambini "On Demand"


Pedofili australiani pagano per assistere in diretta online all'abuso sessuale di bambini soprattutto nelle Filippine...

News Corp Australia ha rivelato che l'Office of the Children's eSafety Commissioner, impegnato ad aiutare i giovani a sperimentare in modo sicuro e positivo le esperienze online, ha indagato oltre 38.000 immagini e video che coinvolgono l'abuso sessuale di bambini.


Sono state completate complessivamente 8078 indagini da luglio 2016 ad oggi e individuati 3807 indirizzi internet. Gli esperti dicono che bisogna fare di più per perseguire gli australiani che finanziano l'abuso dei bambini all'estero.

L'ultimo orribile crimine coinvolge pedofili che pagano famiglie o leader della comunità nelle Filippine per avere accesso a un feed live di bambini abusati sessualmente da adulti o che si abusano l'un l'altro.

In un caso riportato a News Corp dalla polizia australiana e olandese un ragazzo di sette anni è stato spinto ad abusare della sorella di due anni.

I pedofili pagano per avere il "privilegio" di dirigere l'abuso mentre accade.

Spesso quelli coinvolti hanno viaggiato nella nazione asiatica per incontrare i loro "clienti" prima di tornare in Australia e "godersi" lo spettacolo dalle loro case o dai loro luoghi di lavoro.

Il mese scorso è stato dato un nome alla prima persona in Australia collegata direttamente a questo tipo di crimine - un 44enne di Sydney, Bryan Walter Beattie - che verrà condannato a breve.



Pedophile group on Facebook posted child rape videos 15 marzo 2017

Thousands abused by a pedophile group 17 marzo 2017




Dopo che ha smesso di pagare per gli spettacoli dal vivo nel 2012, ha continuato a guardare i video che aveva scaricato fino al suo arresto nel 2014.

In Canada, l'Internet Child Exploitation Unit di Saskatoon, ha beccato il 27enne Philip Michael Chicoine, accusato oltre che di possesso e distribuzione, via social media, di pedopornografia, di aver facilitato la trasmissione online di pornografia infantile dal vivo nelle Filippine e in Romania, con l'aiutato di donne locali.







In un altro caso, una famiglia di Bucarest ha "affittato" la figlia di 3 anni a un pedofilo in cambio di soldi. La bambina è stata abusata e sfruttata sessualmente per cinque anni.


La International Justice Mission (IJM) - un'organizzazione globale che intende proteggere i più poveri dalla violenza nei paesi in via di sviluppo - dice che il numero di pedofili australiani coinvolti nel traffico di bambini a scopo sessuale è in aumento e che "il 50% per cento delle vittime salvate ha meno di 12 anni. Il più giovane appena 3 mesi".

"Fondamentalmente, gli australiani sono complici. Stiamo alimentando questo orrendo crimine", ha dichiarato Kimberly Randle di IJM Australia, "la maggiore domanda per questi abusi di bambini online su commissione arriva dalle nostre coste".

L'IJM vorrebbe che il reato di "traffico cyber-sessuale" (cybersex trafficking) fosse incluso nel piano d'azione nazionale per combattere la lotta contro la tratta di esseri umani e la schiavitù (National Action Plan to Combat to Combat Human Trafficking and Slavery). 

"Il traffico cyber-sessuale è un crimine in rapida crescita che viene alimentato da un mercato in espansione nel New South Wales", ha dichiarato la Detective e Sovrintendente Linda Howlett.


Il Detective Cameron Burke della Task Force Argos - una squadra specializzata in materia di crimini sessuali con sede nel Queensland - ha detto che stanno investigando su due uomini, di 40 anni e 50 anni, per possesso di materiale pedopornografico, collegati ad abusi sessuali nelle Filippine su bambini al di sotto di dieci anni.

Il Ministro della Giustizia, Michael Keenan, ha dichiarato a News Corp: "Gli australiani che cercano materiale pedopornografico o che commettono crimini via webcam in diretta saranno perseguiti in misura completa. Lo sfruttamento sessuale di bambini piccoli innocenti è un crimine aberrante che non sarà tollerato".

Live-streamed, commissioned sexual abuse of children 5 maggio 2017







"Lo sfruttamento sessuale dei bambini non è qualcosa che accade raramente, o che accade in posti lontani, sta accadendo qui e ora".

A New York, l'attrice premiata Blake Lively ha tenuto un discorso in merito alla diffusione del fenomeno della pornografia infantile e al lavoro della Child Rescue Coalition che aiuta a identificare, monitorare e classificare il comportamento criminale online dei predatori di minori tramite le reti di condivisione di file e chat peer-to-peer.

"Quello che è più inquietante", ha detto, "è che i consumatori di pornografia infantile tendono a diventare desensibilizzati e a cercare bambini sempre più giovani".


Ormai si trovano sempre più spesso video pornografici di neonati, perfino con il cordone ombelicale ancora attaccato. "Gli atti che questi bambini subiscono sono indicibili", ha detto.

In Germania, un padre è stato accusato di aver violentato la propria figlia di due anni con un altro uomo più volte, filmando parti dell'abuso e trasmettendolo attraverso le chat in diretta online.


Father broadcasted live rape of his 2-year-old daughter 21 aprile 2017 


Un uomo e una donna americani, Richard Hennis Brandi Leonard sono stati condannati per pedopornografia e abuso sessuale di un neonato. 




Sempre in America, un uomo di 35 anni, William H. Steinhaus IVha abusato sessualmente di una bambina di due anni ha scattato delle foto e le ha condivise.




Sempre in America, a Las Vegas, un immigrato ispanico 23enne, Julio Cesar Medrano, è stato arrestato per aver violentato una bambina di 4 anni e ripreso l'intero atto col suo cellulare.


Sempre in America, un 25enne di Cleveland, Justin Torkowski, ha violentato una bambina di 6 anni e ha ripreso lo stupro con il suo cellulare.


Sempre in America, un padre 39enne di Nashville, Michael Delk, ha violentato la figlia di soli 3 mesi e si è ripreso con il cellulare.


In India un 21enne è stato arrestato per aver abusato sessualmente, in più occasioni, di una bambina di due anni e mezzo.





Ancora in India, un uomo che ha stuprato ed ucciso una bambina di 4 anni è stato condannato a morte per "estrema depravazione"









Le statistiche indicano chiaramente che la maggior parte dei consumatori di pedopornografia diventando degli abusatori.

"Ci sono 30-50 milioni di file al giorno che vengono scambiati, quelli di cui sappiamo", ha continuato Blake Lively, sottolineando l'importanza di gruppi proattivi come la Child Rescue Coalition, che in soli tre anni ha aiutato a scovare 9.000 predatori e ha salvato 2.000 bambini.









OPERATION PACIFIER Hacking the Dark Web 25 DICEMBRE 2016

OPERATION DARKROOM Norway's massive pedophile ring 25 DICEMBRE 2016

Spanish pedophile network shared online child torture porn 13 novembre 2016

“Don’t offend”: 7,000 pedophiles treated in Germany 2 novembre 2016

Scozia, sgominata una rete di pedofili online 30 luglio 2016

Scottish cyberlockers "a haven of child pornography" 7 settembre 2016

Evil 8 pedophile ring 26 agosto 2016

Operation Undertow: 22 pedophiles arrested in Florida 17 settembre 2016

Operation Malaise: tech-savvy pedophile network 16 settembre 2016

OPERAZIONE "DAYLIGHT" Arrestati 75 pedofili 24 agosto 2016

Porn Addicted Rapists: Operation Statewide 22 agosto 2016



Netizens call for action after child porn sites exposed 13 febbraio 2017







Green Beret Who Stalks Child Predators 1 maggio 2017


H.E.R.O. Child-Rescue Corps: In War on Child Porn 2 aprile 2017 





Presentato il Report 2016 di Meter. Violenze sempre più raffinate e smercio del materiale “a tempo” grazie al deep web. Segnalati quasi due milioni di immagini, 203.047 video e anche un portale dedicato ai neonati.




Incubo pedopornografia, sul web gli utenti si trasformano in "registi" 17 OTTOBRE 2013 

Pedofilia, abusi e torture sui bambini in video on line 1 AGOSTO 2014 


Rape Monitoring: aumento vorticoso degli stupri di bambini 16 MARZO 2015


Scoperti foto e video pedopornografici in casa di Michael Jackson 21 giugno 2016

L'ALTRA REALTA' EPIDEMIA PEDOPORNO MARCH 17, 2015

CHILD-PORN PROFESSORS 15 marzo 2017


Child porn addict scientist drew up a paedophile manual 18 marzo 2017


Sex offender, child porn addict sentenced to life 16 marzo 2017



CHILD PORN ADDICTION 4 11 marzo 2017


#OpDeathEaters: PAEDO GOVERNMENT 28 FEBBRAIO 2015


Paedophile porn rings selling live streams of child rape 25 FEBBRAIO 2015


Paedophiles sell child abuse images for bitcoin 14 APRILE 2015


CHILD TORTURE PORN 22 APRILE 2014


LIVE CHILD RAPE 15 APRILE 2015 


Online Pedophiles Abusing Children As Young As One 22 giugno 2016


Paedophile networks live-streaming abuse 19 giugno 2016 



Over 80% Of Tor Network Used For Pedophilia Sites 4 OTTOBRE 2015

Child Sexual Abuse: Dark Web’s darkest activity (study)  1 GENNAIO 2015

Paedophilia on the Dark Web A New Level of Evil 10 SETTEMBRE 2015

The Rise of Digital Pedophiles 25 NOVEMBRE 2015


THE DARK NET Inside the Digital Underworld DECEMBER 20, 2014

LA CENSURA DEL DARKNET MARCH 14, 2015

Police locate encrypted 'child rape and kill' file 21 GENNAIO 2015

Police 'overwhelmed' by amount of child abuse images  2 OTTOBRE 2014

Shocking case highlights the need for harsher sentences for paedophiles 22 APRILE 2015

PORNO NEUTRALITA' 31 OTTOBRE 2015


UK gang of paedophiles raped babies and toddlers 12 SETTEMBRE 2015

'Vile and depraved' UK gang raped and abused babies 22 APRILE 2015

Home Secretary speech about online child sexual abuse and exploitation 10 DICEMBRE 2014

ACCEPTANCE OF CHILD EXPLOITATION MATERIAL 18 AGOSTO 2013

3 life sentences for man who video recorded rape of infant girl 20 FEBBRAIO 2015 

Depraved paedophile abused infants 1 MAGGIO 2015 

Child Pornography Hits Record in Japan 12 SETTEMBRE 2015 

ONLINE CHILD SEX TRADE IN LATIN AMERICA 16 DICEMBRE 2014 







Parents warned about app that sends sexually explicit texts to children 28 marzo 2017








Ti piace?

Nessun commento:

Posta un commento